LA FILANDA


Via Carducci 21/ E
46041 Asola (MN) - Lombardia



Orari
Aperto: 12.00 - 14.00 e 20.00 - 22.00
Chiuso: il lunedì tutto il giorno ed il sabato a pranzo
Tools

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Registratevi per essere informati sugli Eventi

Informazioni


Ristorante La Filanda - Cucina Gourmet e di pesce ad Asola, Mantova

Il ristorante, nato nel 2006, è ospitato al primo piano dell’antica filanda di Asola, in provincia di Mantova, dalla quale prende il nome, nei locali dell’opificio nei quali venivano allevati i bachi da seta per la produzione del pregiato tessuto. Gli ambienti recentemente ristrutturati offrono un’atmosfera molto intima ed accogliente con alti soffitti in legno e l’esposizione alle pareti di quadri di artisti locali.
Quella proposta da La Filanda è una cucina gourmet di qualità, che propone piatti di affermato valore realizzati dagli Chef Andrea Bergamaschi e Roberto Fizzardi con prodotti di grande qualità provenienti dai migliori produttori locali, nazionali ed internazionali.
Una cucina di pesce e di carne, molto creativa e di altissimo livello, menzionata anche nella Guida Michelin, che predilige piatti di mare rielaborati con estro e serviti in tavola come fossero delle opere d’arte, in un contesto in cui l’arte si gusta e si ammira. Il Ristorante infatti ospita esposizioni a cadenza bimestrale di quadri ed altre opere, prevalentemente provenienti da artisti del posto.
La Filanda propone diversi menu dedicati ai pranzi di lavoro e ai servizi di catering e asporto mantenendo la stessa qualità della cucina gourmet servita nel ristorante, utilizzando sempre e rigorosamente ingredienti di prima scelta.
Grande attenzione viene data anche alla scelta dei vini e delle bollicine, selezionati con cura per accompagnare il gusto delle creazioni gastronomiche degli Chef.

News Events & Topics


News Events & Topics


Cena Romantica


Un momento a due per guardarsi negli occhi e sussurrare parole d’Amore.
Gli arredi raffinati e i quadri esposti alle pareti conferiscono alla location un'atmosfera calda ed accogliente, perfetta per gustare in dolce compagnia le prelibatezze offerte dalla cucina.

Struttura storica


Il ristorante è ospitato all’interno dell’antico opificio di inizio ‘900, nei locali dove si allevavano i bachi da seta.

Location panoramica


La struttura offre una esclusiva vista sul panorama circostante dalla elegante terrazza esterna, sulle campagne del mantovano.

Esposizioni


Le sale del ristorante ospitano, a cadenza bimestrale, esposizioni di quadri e opere d’arte prevalentemente di artisti locali.

Cucina tradizionale rivisitata


Il Ristorante La Filanda propone piatti della cucina locale e nazionale rivisitati in chiave contemporanea.

Cucina Creativa


I piatti vengono preparati dagli Chef con grande estro creativo.

Ingredienti di prima scelta


Le materie prime provengono dal territorio circostante, vengono rigorosamente selezionate ed abbinate per un risultato gastronomico di altissima qualità.

Cantina Pregiata


Il meglio delle etichette locali, nazionali ed estere da abbinare ai sapori e agli aromi dei piatti per accompagnarne la degustazione.

Ristorante tra Mantova e il Lago di Garda


La Filanda si trova ad Asola, comune al centro della Lombardia, tra le province di Mantova, Brescia e Cremona e vicino al Lago di Garda.

Food


Il Ristorante La Filanda propone una cucina a base di pesce e crostacei facendo molta attenzione alla selezione delle materie prime. Non mancano le proposte di carne e i due Chef, Andrea Bergamaschi e Roberto Fizzardi, collaborano per proporre rivisitazioni di piatti della tradizione locale e nazionale elaborati con le più attuali tecniche della gastronomia, e per portare in tavola piatti unici nel loro genere in un contesto di assoluto livello.
Anche a pranzo la proposta è di altissima qualità, accanto al menu principale, dal martedì al venerdì, ci sarà anche la proposta del mezzogiorno, ossia piatti unici a base di pesce o di carne serviti con verdure cotte e crude.

Quality


Rigorosa e accurata la selezione delle materie prime, per portare in tavola il meglio del pescato e delle produzioni locali. Di grande livello anche l’utilizzo di spezie e piante officinali, direttamente prodotte in azienda con l’utilizzo di una serra dedicata.

Wine & Champagne


Il ristorante mette a disposizione un’importante carta vini, una vasta selezione delle migliori etichette regionali, nazionali ed internazionali, per il giusto accompagnamento ad ogni piatto.
Notevole anche la scelta di Champagne e bollicine per ogni genere di occasione.

Drink


L’angolo bar del ristorante offre una vasta selezione di liquori e distillati per gustosi dopocena e per ogni circostanza. Le più importanti marche del settore sono rappresentate per accontentare ogni richiesta ed esigenza, e per dare la giusta conclusione a cene di grande livello.


Servizi


Ampio Parcheggio


La struttura mette a disposizione un ampio parcheggio a pochi passi dal ristorante.

Catering


La cucina del Ristorante La Filanda offre un servizio catering di assoluto livello per eventi e cerimonie.

Terrazza esterna


A disposizione un’ampia terrazza esterna elegante e panoramica.

Cerimonie


La location è ideale per l’organizzazione di eventi e cerimonie sia privati che aziendali.

Servizio di Asporto


La cucina mette a disposizione un comodo servizio di asporto, mantenendo qualità e quantità. A tutti i piatti viene applicato uno sconto di almeno 20% rispetto a quelli presentati nel menu classico.

Degustazioni


Settimanalmente, durante il periodo invernale, vengono organizzate degustazioni di prodotti di stagione e del territorio con la partecipazione guidata del produttore.

Locale climatizzato


Gli ambienti del ristorante sono climatizzati per ogni stagione.

Wi-fi gratuito


Internet accessibile agli Ospiti in tutta l’area del ristorante.

Services


Map


La Filanda
Via Carducci 21/ E 46041 Asola (MN)



Meteo

Photogallery


Il Ristorante La Filanda è ospitato nei locali dell’antico opificio di Asola. Ristrutturato nel 2006 si presenta elegante ma sobrio con locali spaziosi e arredati con raffinata semplicità, adatti ad ogni occasione.
Le esposizioni di quadri alle pareti danno un atmosfera calda e particolare in un locale molto accogliente.

Summer Area


La struttura mette a disposizione degli Ospiti un'ampia ed elegante terrazza esterna per potere godere della bella stagione. Confortevole e finemente arredata offre una vista esclusiva sulla zona circostante e permette di gustare all’aria aperta i piatti proposti dagli Chef.

To Visit


Parco del Mincio


Conosciuta con il nome di "Terre del Mincio” l’area che si estende tra il Garda e il Po è il Parco del Mincio, un'affascinante area verde protetta che comprende il territorio dei 13 comuni lombardi, una destinazione turistica molto apprezzata. Un lembo di Lombardia incastonato tra l'Emilia e il Veneto, un territorio fatto di acqua e di terra rubata all'acqua, che include Mantova, città UNESCO, i tesori d'arte e gli emblemi di un passato segnato da eventi bellici cruciali nella storia d'Italia. Una varietà di ambienti naturali di grande fascino, che il fiume Mincio ha plasmato con maestria.
Il Mincio è un affluente del Po che attraversa, oltre la Lombardia, anche il Trentino Alto Adige e il Veneto. Una parte del fiume bagna la città di Mantova, dove forma 3 piccoli laghi: il lago Superiore, il lago di Mezzo e quello Inferiore.
E' un fiume navigabile, preferibilmente con imbarcazioni piccole e guidate da esperti, tanto che è possibile scoprirne gli itinerari con una mini crociera che parte dai Laghi di Mantova fino all'immissione nel Po. Dai colli morenici fino alla confluenza con il Po, questo territorio offre una notevole varietà di bellezze monumentali, di opere frutto dell'ingegno umano, di paesaggi forgiati dalla natura e di presidi del gusto e dell'enogastronomia tradizionale.

Il Palazzo Ducale di Mantova


Il Palazzo Ducale è stato la residenza principale dei Gonzaga, signori, marchesi ed infine duchi della città di Mantova. Assunse la denominazione di Palazzo Reale durante la dominazione austriaca a partire dall'epoca di Maria Teresa d'Austria regnante.
Ambienti diversi e separati tra loro furono costruiti in epoche differenti a partire dal XIII secolo, inizialmente per opera della famiglia Bonacolsi successivamente sul volere dei Gonzaga. Fu il duca Guglielmo ad incaricare il prefetto delle Fabbriche Giovan Battista Bertani perché collegasse i vari edifici in forma organica così da creare, a partire dal 1556, un unico grandioso complesso monumentale e architettonico, uno dei più vasti d'Europa, che si estendeva tra la riva del lago Inferiore e Piazza Sordello, l'antica Piazza di San Pietro. Morto Bertani nel 1576, l'opera fu proseguita da Bernardino Facciotto che completò l'integrazione di giardini, piazze, esedre, cortili, loggiati e gallerie, fissando definitivamente l'aspetto della residenza ducale. L'interno del palazzo è quasi spoglio perché una volta impoveritisi, i Gonzaga dovettero vendere le opere d'arte, soprattutto a Carlo I d'Inghilterra, e gli arredi, parte dei quali furono successivamente sottratti da Napoleone.
Il Palazzo Ducale è il simbolo di Mantova ma anche uno degli emblemi del Rinascimento italiano e di un tempo in cui il cognome epico dei Gonzaga echeggiava lungo tutto lo stivale. Tuttora è uno dei monumenti più visitati della provincia lombarda.

Castello di San Giorgio


Costruito sulle macerie della chiesa di Santa Maria di Capo di Bove a partire dal 1395 e concluso nel 1406 su committenza di Francesco I Gonzaga il castello di San Giorgio è un edificio a pianta quadrata costituito da quattro torri angolari e cinto da un fossato con tre porte e relativi ponti levatoi, volto a difesa della città.
L'architetto Luca Fancelli, nel 1459 su indicazione del marchese Ludovico III Gonzaga, che liberò ambienti di Corte Vecchia per il Concilio indetto da Pio II, ristrutturò il castello che perse definitivamente la sua primitiva funzione militare e difensiva.
Il maniero fu per lunghi anni la residenza di Isabella d'Este, moglie di Francesco II Gonzaga, tra le più celebri nobildonne del Rinascimento. Isabella volle presso la corte numerosi artisti e umanisti dell'epoca, quali Andrea Mantegna, il Perugino, Leonardo da Vinci e Ludovico Ariosto, facendo di Mantova una delle maggiori corti europee e centro artistico e letterario.
Il castello, assieme ad altri edifici adiacenti, rimane residenza del principe per circa un secolo, fino al momento in cui Guglielmo Gonzaga trasferirà i propri appartamenti nella Corte Vecchia ristrutturata.
A partire dal 1815 con l'occupazione austriaca della città, il castello divenne il carcere di massima sicurezza in cui vennero rinchiusi gli oppositori.

To See & To Do


Press

Friends

  • Il Cigno Nero
    Il Cigno Nero
    Toscolano Maderno
  • Industrial Sushi and Drinks
    Industrial Sushi and Drinks
    Desenzano del Garda
  • La Violina
    La Violina
    Santarcangelo di Romagna
  • Sorelle Picchi
    Sorelle Picchi
    Parma
  • Cacio & Pepe
    Cacio & Pepe
    Milano
  • Milano Luxury Service
    Milano Luxury Service
    Milano
  • City
    City
    Desenzano del Garda
  • Caffè del Colleoni
    Caffè del Colleoni
    Bergamo
  • The Cube
    The Cube
    Fidenza
  • Osteria dei Servi
    Osteria dei Servi
    Parma
  • Spadafino
    Spadafino
    Cervia
  • La Bissa
    La Bissa
    Desenzano del Garda
  • Sant’Uberto Relais Spa Hotel
    Sant’Uberto Relais Spa Hotel
    Agazzano
  • Hosteria Azzurra
    Hosteria Azzurra
    Riccione
  • Villa Maria Au Lac
    Villa Maria Au Lac
    Toscolano Maderno
  • Mulino Grande 
    Mulino Grande
    Cusago
  • Coco Beach
    Coco Beach
    Lonato del Garda
  • Suite Hotel Trampolines
    Suite Hotel Trampolines
    Riccione
  • Atto Primo
    Atto Primo
    Fidenza
  • Circus Café
    Circus Café
    Desenzano del Garda
  • Il Saraceno
    Il Saraceno
    Cavernago
  • Controvento
    Controvento
    Milano
  • La Greppia
    La Greppia
    Parma
TOP